Il legislatore assente: scelta consapevole o decisione irresponsabileReport as inadecuate




Il legislatore assente: scelta consapevole o decisione irresponsabile - Download this document for free, or read online. Document in PDF available to download.

Materias : 56 Ciencias jurídicas y derecho

Fecha de publicación : 2009

Fecha de depósito: 15-nov-2013

Tipo de documento: Artículo

En : Revista de ciencias jurídicas. Las Palmas de Gran Canaria: Servicio de Publicaciones, Universidad de Las Palmas de Gran Canaria, 1995-  ISSN 1137-0912, n. 14-15, 2009-2010, p. 35





Author: Buscema, Luca

Source: https://acceda.ulpgc.es


Teaser



IL LEGISLATORE ASSENTE: SCELTA CONSAPEVOLE O DECISIONE IRRESPONSABILE? Luca Buscema Il Legislatore assente: scelta consapevole o decisione irresponsabile? SOMMARIO: I.
PREMESSE. II.
LA SCELTA DEL PARLAMENTO DI DECIDERE DI NON DECIDERE E LA RICERCA DI TUTELA INNANZI ALLA CORTE COSTITUZIONALE: STORIA DI UN, IN TESI INAMMISSIBILE, CONFLITTO D’ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO. III.
DECRETAZIONE D’URGENZA, DIRITTI FONDAMENTALI E DIFESA DELLA COSTITUZIONE: STORIA DI UN (INSOLITO ED INFREQUENTE) POTENZIALE E TEORICO CONFLITTO TRA IL GOVERNO ED IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. IV.
PRINCIPIO DI AUTODETERMINAZIONE CONCERNENTE LA SOTTOPOSIZIONE A TRATTAMENTI SANITARI, ESERCIZIO DELLA POTESTÀ AMMINISTRATIVA ED ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO: PROFILI SOSTANZIALI E DI GIURISDIZIONE. V.
CONCLUSIONI. 1.
PREMESSE Com’è noto, il consenso informato costituisce, di norma, legittimazione e fondamento del trattamento sanitario risultando, in sua assenza, l’intervento del medico, al di fuori dei casi di trattamento sanitario per legge obbligatorio o in cui ricorra uno stato di necessità, sicuramente illecito, anche quando praticato nell’esclusivo interesse del paziente.
Il consenso informato, liberamente prestato, cioè, rappresenta una forma di rispetto per la libertà dell’individuo e un mezzo per il perseguimento dei suoi migliori interessi e si traduce nella facoltà non solo di scegliere tra le diverse possibilità di trattamento medico, ma – atteso il principio personalistico che anima la nostra Costituzione (la quale vede nella persona umana un valore etico in sé e guarda al limite del “rispetto della persona umana” in riferimento al singolo individuo, in qualsiasi momento della sua vita e nell’integralità della sua persona, in considerazione del fascio di convinzioni etiche, religiose, culturali e filosofiche che orientano le sue determinazioni volitive) e la nuova dimensione che ha assunto la salute (non più intesa come semplice assenza d...






Related documents