Il diritto alla salute e i trattamenti sanitari obbligatoriReport as inadecuate




Il diritto alla salute e i trattamenti sanitari obbligatori - Download this document for free, or read online. Document in PDF available to download.

Materias : 56 Ciencias jurídicas y derecho

Fecha de publicación : 2009

Fecha de depósito: 15-nov-2013

Tipo de documento: Artículo

En : Revista de ciencias jurídicas. Las Palmas de Gran Canaria: Servicio de Publicaciones, Universidad de Las Palmas de Gran Canaria, 1995-  ISSN 1137-0912, n. 14-15, 2009-2010, p. 121





Author: Lanza, Irene

Source: https://acceda.ulpgc.es


Teaser



IL DIRITTO ALLA SALUTE E I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI Irene Lanza* Il diritto alla salute e i trattamenti sanitari obbligatori SOMMARIO: I. II. III. IV. V. VI. VII. L’ EVOLUZIONE STORICA DEL CONCETTO DI SALUTE. IL DIRITTO ALLA SALUTE COME FONDAMENTALE DIRITTO DELL’INDIVIDUO. IL DIRITTO ALLA SALUTE COME INTERESSE DELLA COLLETTIVITÀ. I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI. LE CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ DEI TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI. OBBLIGATORIETÀ E COATTIVITÀ DEI TRATTAMENTI SANITARI. I TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI.
LIMITI ALLA LIBERTÀ DI SALUTE E AL POTERE DI DISPOSIZIONE. VIII.
LA RISERVA DI LEGGE EX ART.
32 COST.: RELATIVA O ASSOLUTA? XI.
CONCLUSIONI. I.
L’ EVOLUZIONE STORICA DEL CONCETTO DI SALUTE La tutela della vita trova un primo indispensabile strumento nel riconoscimento in capo a ogni individuo del diritto alla salute. L’evoluzione della società, sia da un punto di vista culturale che economicosociale, ha portato a una parallela evoluzione del rapporto vita-salute, in base al quale non è più sufficiente la salute intesa quale assenza di malattia o quale diritto a ricevere delle cure mediche affinché si possa parlare di adeguata tutela della vita umana; quest’ultima, infatti, intesa in senso ampio, investe altri aspetti che vanno dalla libertà di scegliere se sottoporsi o meno a trattamenti sanitari (diritto di autodeterminazione), al diritto di essere completamente ed esaustivamente informati, alla facoltà (facoltà invero controversa) di redigere un testamento biologico.
In tale contesto, ciò che assume rilievo non è più soltanto la vita umana in senso biologico, ma il vivere una vita qualitativamente rispettosa della personalità e della dignità dell’uomo. Il diritto alla salute, prima di essere riconosciuto come diritto fondamentale, primario e assoluto dell’individuo, e di trovare una compiuta enunciazione nell’art. 32 della Costituzione, ha avuto connotazioni molto diverse da quelle attuali.
Il signi...





Related documents