Ciascuno secondo il proprio mestiereReport as inadecuate




Ciascuno secondo il proprio mestiere - Download this document for free, or read online. Document in PDF available to download.

1 LPMA - Laboratoire de Probabilités et Modèles Aléatoires 2 LPP - Laboratoire Paul Painlevé

Résumé : Quando nell’agosto 1914 l’Europa entra in guerra, l’Italia si trova in una situazione delicata per il suo intricato sistema di alleanze. Infatti, sebbene l’Italia faccia ufficialmente parte della Triplice Intesa insieme con Austria-Ungheria e Germania fin dal 1882, un netto avvicinamento franco-italiano comincia verso la fine del XIX secolo, sigillato dalla firma di patti di non aggressione, più o meno segreti, in caso di ostilità. Visti i precedenti, l’Italia sceglie dunque la neutralità nell’estate del 1914, anche perché l’opinione pubblica sembra restia a imbarcarsi in una nuova avventura militare, poco dopo la guerra di Libia. Tuttavia, ben presto, un certo numero di voci si levano per dichiarare che l’Italia non può e non deve restare fuori dal gioco, pena il fallimento dell’impresa, cominciata durante il Risorgimento, di recuperare un giorno le -terre irredente- ossia il Trentino, Istria, la Dalmazia,

. ancora sotto gli Austriaci e il rischio di minare fortemente la credibilità dell’Italia sulla scena internazionale faticosamente costruita nell’arco di vari decenni. Queste voci, che appartengono a intellettuali provenienti da diversi orizzonti, scelgono principalmente l’alleanza con Francia e Gran Bretagna e orchestrano, tra l’agosto 1914 e il maggio 1915, una campagna interventista destinata a convincere, o meglio a forzare, il governo italiano a entrare nel conflitto.





Author: Laurent Mazliak - Rossana Tazzioli -

Source: https://hal.archives-ouvertes.fr/



DOWNLOAD PDF




Related documents