Un modello per la valutazione della sostenibilità territoriale delle filiere agroalimentari: struttura e applicazione alla sfera ambientale Report as inadecuate




Un modello per la valutazione della sostenibilità territoriale delle filiere agroalimentari: struttura e applicazione alla sfera ambientale - Download this document for free, or read online. Document in PDF available to download.

Questo lavoro si pone l’obiettivo di proporre un approccio interpretativo che sia in grado di guidare la valutazionedella sostenibilità delle diverse forme organizzative delle filiere agroalimentari, offrendone una prima applicazionealla misura della sostenibilità ambientale di diversi modelli di filiera. Il modello proposto nel lavoro adotta unapproccio a tre sfere – ambiente, società, economia – per definire la sostenibilità della filiera agroalimentare,articolandosi secondo una struttura gerarchica in cui a ognuna delle tre dimensioni corrispondono alcune variabili dimisura. La valutazione quantitativa di tali variabili è legata a un set di indicatori, la cui integrazione fornisce unaespressione sintetica della sostenibilità di una filiera. Per la sfera ambientale, in particolare, si individuano duevariabili – l’impatto delle attività della filiera sulla source function e sulla sink function dell’ecosistema – espresse daun set di cinque indicatori.Nel paper, dopo aver argomentato la scelta di valutare l’impatto ambientale delle diverse filiere agroalimentariall’interno di un riferimento territoriale comune, viene proposta una prima applicazione del modello riferita alconfronto fra tre diverse tipologie di filiera della mela da tavola - grande distribuzione, commercio al dettaglio e filieracorta - nella provincia di Viterbo. Di queste filiere si valuta il livello di sostenibilità ambientale attraverso la misuradei relativi indicatori. I risultati mostrano il diverso impatto delle tre filiere sulla source function e la sink function,evidenziando che, se si adotta una prospettiva territoriale, non è possibile affermare che le filiere corte siano in terminiassoluti ecologicamente più sostenibili di altri modelli di filiera, come invece sostenuto da molta letteratura sul tema.Il paper si conclude con una discussione sull’opportunità che i decision-maker, nell’ottica di perseguire un obiettivo dimaggiore sostenibilità del sistema locale, basino le loro politiche di promozione e di sostegno alle diverse tipologie difiliera considerando con attenzione il loro effettivo impatto ambientale all’interno del territorio.

Subject(s): Agribusiness

Issue Date: 2012

Publication Type: Conference Paper/ Presentation

PURL Identifier: http://purl.umn.edu/124383

Record appears in: Italian Association of Agricultural and Applied Economics (AIEAA) > 2012 First Congress, June 4-5, 2012, Trento, Italy





Author: Cicatiello, Clara ; Pancino, Barbara ; Franco, Silvio

Source: http://ageconsearch.umn.edu/record/124383?ln=en







Related documents